Aziende partecipate

 

Sienambiente opera direttamente o attraverso numerose partnership nell’ambito della green economy, della gestione dei rifiuti e delle energie rinnovabili. Con un impegno diretto nei progetti ha dato attuazione alle proprie linee strategiche che la vedono impegnata nel settore del fotovoltaico, del recupero di energia da rifiuti e nella filiera del riciclo, vero obiettivo della differenziata.

Un’importante collaborazione green è legata a doppio filo all’economia verde con una partecipazione diretta in Revet (12%), e indiretta in Revet Recycling, la società manifatturiera che trasforma le plastiche miste in nuovi oggetti da immettere sul mercato.

Le partecipate di Sienambiente sono: Sei Toscana srl (24,50%), il gestore unico del servizio integrato dei rifiuti urbani nei 106 Comuni della Toscana Sud che si configura come una delle principali aziende del settore su scala nazionale; Nova.E srl (100%), asse strategico per lo sviluppo delle energie rinnovabili che punta in particolare sull’energia del sole e del vento; Revet spa (12,07%), azienda specializzata nella raccolta, selezione e trattamento di materiali destinati al riciclaggio, come vetro, alluminio, acciaio, plastiche e poliaccoppiato (tetrapak). Indirettamente, attraverso Revet spa che ne detiene il 51%, Sienambiente partecipa anche in Revet Recycling srl, azienda manifatturiera nata con l’obiettivo di assicurare il riciclaggio delle plastiche eterogenee raccolte; Semia Green srl (60%), la società nata con l’obiettivo di promuovere il recupero energetico del biogas prodotto dai rifiuti nelle discariche e dagli scarti di lavorazione agroalimentare; Bio Ecologia srl (100%), azienda che opera nel settore della depurazione di rifiuti liquidi e gestisce tre impianti nella provincia di Siena; Re-Block (50%), ha per oggetto la progettazione, realizzazione e gestione di impianti industriali per il recupero e la lavorazione degli scarti del legno; Nuova Sirio srl (50%), che opera nel settore delle energie rinnovabili e dell’efficienza energetica; Scarlino Energia srl (25%), la cui attività principale è costituita dal recupero di energia da quella parte di rifiuti altrimenti destinati alla discarica;  C.R.C.M. (7,15%), azienda che gestisce un impianto di trattamento di rifiuti raccolti nelle province di Firenze e Arezzo.

 

organigramma_aziendale_r2_c1