A Siena arriva Francesco Riva con lo spettacolo ''DiSlessiA... Dove Sei Albert?''
24/03/2016

Francesco Riva, 22 anni originario di Fiesole e milanese d'adozione, è dislessico, disgrafico e discalculico come suo fratello. “Regalo ereditario della madre (perché la dislessia è ereditaria)” dice scherzando mentre si prepara a andare in scena con il suo primo monologo teatrale "DiSlessiA...Dove Sei Albert?" uno spettacolo scritto e interpretato da lui che sta conquistando tutta Italia. Sabato 2 aprile sarà a Siena e andrà in scena con il suo spettacolo alle 16.00 all’auditorium di Sienambiente (via Simone Martini, 57) al termine di una giornata dedicata al tema dislessia organizzata da associazione Serenemente, SOS Dislessia e Centro Dedalo che lo vedrà impegnato in una matinée riservata agli studenti presso il Liceo Classico “E.S.Piccolomini” a cui seguirà l’incontro “DislessIcO?” (ore 15 Auditorium Sienambiente) nel quale saranno tre ragazzi dislessici Sofia, Mirco e Dario a raccontarsi in prima persona.

"DiSlessiA...Dove Sei Albert?" narra l'affascinante vicenda di Giacomo, un bambino incompreso dalla scuola e dai genitori solo perché non "apprende" come i "bambini normali". Con brillante ironia, Francesco Riva riesce a far riflettere su un problema sempre più diffuso ma ancora sconosciuto sia nella scuola che nella società. La sua storia diventa uno spettacolo da non perdere in cui Francesco non nasconde a se stesso ma nemmeno agli altre le prime difficoltà: “le elementari sono state un calvario perché le maestre non erano preparate ad affrontare il problema” spiega Francesco che nonostante tutto è riuscito a diplomarsi con successo all’Accademia di teatro di Roma. Oggi fa l’attore a tempo pieno e ha deciso di scrivere questo monologo teatrale proprio per aiutare i dislessici come lui, che in Italia sono quasi 2 milioni. Guardando lo spettacolo scopriremo tante cose che non sapevamo della dislessia per esempio che alcuni grandi personaggi della storia come Albert Einstein, Leonardo da Vinci e Steven Spielberg erano dislessici e che quindi la dislessia può non essere uno svantaggio ma una risorsa.

Info e prenotazioni fino a esaurimento posti: associazioneserenamente@gmail.com. Sottoscrizione libera e volontaria di 15€ a persona.