"M’illumino di meno", Sienambiente all'incontro su Economia circolare
26/02/2019

Focus sulla gestione dei rifiuti e la raccolta differenziata, e mercatino di scambio di oggetti usati: il primo marzo l'Università di Siena partecipa alla XIV edizione di "M’illumino di meno", la campagna sull’ecologia, la tutela ambientale e il risparmio energetico promossa dalla trasmissione di Rai Radio2 "Caterpillar" e dedicata quest'anno all'economia circolare.

Mentre nel cortile del palazzo del Rettorato si svolgerà “Ri-pesco”, il mercato  organizzato dagli studenti per lasciare, prendere o scambiare abbigliamento, bigiotteria, libri e oggetti hi tech, nell’aula Magna dalle ore 17 si svolgerà l’incontro pubblico “Economia circolare – da rifiuto a risorsa”. Alla vigilia di importanti cambiamenti nella raccolta dei rifiuti a Siena, i cittadini potranno  approfondire l’argomento con l’assessore al Decoro urbano, aree verdi, ambiente e sport del Comune di Siena Silvia Buzzichelli, e con Giuseppe Tabani di SEI Toscana, il gestore dei servizi ambientali che illustrerà  le novità nella raccolta differenziata "intelligente". Alessandro Fabbrini (in foto), presidente di Sienambiente, racconterà il ruolo degli impianti di gestione dei rifiuti nell'economia circolare, mentre Diego Barsotti dell’azienda REVET, specializzata nel raccogliere i rifiuti e avviarli al riciclo, spiegherà l’importanza di una raccolta differenziata di qualità per garantire l'effettivo riciclo.

I docenti e ricercatori dell’Università di Siena daranno un inquadramento teorico, dal punto di vista legislativo, economico e scientifico. Il professor Salvatore Bimonte parlerà  del "vero costo delle cose",  mentre la professoressa Maria Cristina Fossi spiegherà qual è l’impatto della plastica nei nostri mari, con i suoi effetti sulla fauna marina e la catena alimentare. Il professor Massimiliano Montini illustrerà le politiche europee per la riduzione dei rifiuti di plastica, la professoressa Patrizia Marti, responsabile del Fab Lab di Ateneo, parlerà di riutilizzo creativo di materiali, mentre Giovanni Stanghellini illustrerà il programma internazionale PRIMA, che promuove lo sviluppo di progetti di ricerca sulla sostenibilità nel settore dell’agroalimentare.

La manifestazione si concluderà alle 19.30 nel cortile del Rettorato, con un aperitivo “antispreco” offerto da Simply.