L’agricoltura del futuro studia il compost di Sienambiente
28/11/2019

Chi decide di investire nel mondo dell’agricoltura sa bene che in un periodo di forte cambiamento ed evoluzione del settore non si può prescindere dall’innovazione e dalla sostenibilità di tecniche e prodotti. È con questo spirito che sei giovani imprenditori di aziende agricole iscritti al corso di Tecniche agronomiche per la salvaguardia della fertilità del suolo, finanziato dalla Regione Toscana e condotto da Eurobic, hanno visitato l’impianto di compostaggio di Poggio alla Billa, scegliendo Sienambiente per un momento di formazione sul campo.

Durante la mattinata, gli operatori di Sienambiente hanno mostrato agli imprenditori il funzionamento dell’impianto, mettendo a loro disposizione le proprie conoscenze tecniche e le competenze professionali relative ai sistemi di compostaggio e ai benefici derivanti dall’utilizzo di buoni fertilizzanti organici. A Poggio alla Billa si produce il compost Terra di Siena, un ammendante a tutti gli effetti naturale realizzato dai rifiuti organici provenienti dalla raccolta differenziata della Provincia di Siena. Ottimo per concimare i campi e le colture in modo sostenibile e naturale, il compost di Sienambiente è idoneo anche per terreni a coltura biologica ed è utilizzato da aziende bio del territorio.

Oltre all’impianto di Poggio alla Billa, che si trova nel Comune di Abbadia San Salvatore, gli impianti visitabili sono: il termovalorizzatore di Foci (Poggibonsi); l’impianto di selezione, valorizzazione e compostaggio delle Cortine (Asciano). Per prenotare o chiedere informazioni sulle modalità delle visite è possibile contattare Sienambiente allo 0577248011 o inviando una mail a comunicazione@sienambiente.it.