Sienambiente: adozione dello “smart working” nel rispetto delle misure del Governo
11/03/2020

Per il contenimento e la gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 (“coronavirus”), rientrando tra le misure consentite dal Governo, Sienambiente ha deciso di ricorrere allo strumento dello “smart working”.

La Società ha pertanto perfezionato un Piano straordinario per i propri dipendenti per consentire lo svolgimento delle principali attività lavorative da remoto garantendo la continuità operativa aziendale. 

Si ricorda che il “lavoro-agile” è una modalità di lavoro che un’azienda (o un ente) e un lavoratore dipendente possono concordare per svolgere mansioni assegnate non operative senza necessariamente risultare sul posto di lavoro.

Il Piano straordinario, che nasce per ridurre le possibili occasioni di contagio e diffusione del virus, riguarda il personale impiegato negli uffici amministrativi dove è comunque garantita una presenza fisica ridotta. Sienambiente non chiuderà la propria sede limitando tuttavia al massimo gli accessi agli esterni per necessità e impegni improrogabili, adottando le misure di protezione emanate dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Garantiti i servizi di gestione di rifiuti in tutti gli impianti della Provincia dove sono state messe in atto tutte le azioni di prevenzione e tutela della salute sia per i dipendenti che per gli accessi dall’esterno.

Il Piano straordinario rimarrà in vigore fino al 3 aprile 2020.