Buffa a teatro racconta una storia di sport e diritti
25/09/2020

Ci sono ancora pochi posti disponibili al Politeama di Poggibonsi dove, venerdì 3 ottobre, salirà sul palco Federico Buffa con il suo spettacolo “Due pugni guantati di nero”, una storia di equità sociale e diritti umani negati inserito nella rassegna Ri-conoscere l’Ambiente.

Lo spettacolo “Due pugni guantati di nero” è a ingresso gratuito, con prenotazione obbligatoria. Per prenotare è necessario inviare una mail all'indirizzo comunicazione@sienambiente.it indicando un moninativo, il numero di posti che si intende prenotare e un recapito telefonico.

Quella narrata da Buffa, storyteller e giornalista di Sky, è la storia di una delle immagini iconiche più famose del Novecento: Tommie Smith e John Carlos si trovano sul podio dei 200 metri alle Olimpiadi a Città del Messico, il 16 ottobre 1968, con i pugni alzati, i guanti neri (simbolo del black power), i piedi scalzi (segno di povertà), la testa bassa e una collanina di piccole pietre al collo (“ogni pietra è un nero che si batteva per i diritti ed è stato linciato”). Smith e Carlos facevano parte dell’Olympic Project for Human Rights e decisero di correre alle Olimpiadi nonostante il 4 aprile Martin Luther King fosse stato assassinato (e molti altri atleti avessero deciso di non partecipare). Tommie Smith arrivò primo (stabilendo il nuovo record mondiale dei 200 metri), Carlos terzo. Sul quel podio salì sul secondo gradino Peter Norman, un australiano che per solidarietà con i due atleti afro-americani indossò durante la cerimonia la coccarda dell’Olympic Project for Human Rights.

Anche quest’anno, Sienambiente sostiene un’associazione no-profit. Si tratta della Caritas Diocesana a favore della quale, al termine dello spettacolo teatrale, verrà organizzata una raccolta fondi.

La manifestazione ha il patrocinio dell’Asvis, del Comune di Poggibonsi e di Cial, il Consorzio nazionale imballaggi in alluminio.

Il programma completo della manifestazione è consultabile sul sito www.riconoscerelambiente.it