Green jobs, nuovo bando di Sienambiente
19/11/2020

I green jobs, ovvero i lavori associati a vario titolo alla transizione ecologica, sono una realtà in crescita: gli ultimi dati resi noti da GreenItaly, il report annuale sviluppato da Symbola e Unioncamere, mostrano che solo nel nostro Paese sono più di 3 milioni gli occupati nel settore “green”, con oltre 432 mila imprese italiane dell’industria e dei servizi che hanno investito negli ultimi 5 anni (2015-2019) in prodotti e tecnologie verdi.
 
Nuove possibilità lavorative che trovano un riscontro anche nella provincia di Siena grazie alle opportunità messe in campo nel settore dei rifiuti e del riciclo, uno dei pilasti dell’economia circolare. Negli ultimi due anni, per la gestione e le attività effettuate degli impianti Sienambiente ha assunto 13 persone con qualifiche attinenti al settore ambientale. Le principali figure professionali ricercate sono state quelle legate all’operatività e la manutenzione negli impianti, ma anche ingegneri ambientali e amministrativi con competenze settoriali.
 
L’ultimo bando è stato diffuso nei giorni scorsi e riguarda la selezione di un addetto da assumere presso l’impianto di Poggio alla Billa a Abbadia San Salvatore, dove i rifiuti provenienti da raccolta differenziata, in un’ottica di sviluppo sostenibile, vengono trasformati in compost. Nel sito è presente anche una discarica dedicata ai rifiuti non riutilizzabili e non riciclabili e un impianto di recupero del biogas per la produzione di energia pulita.
 
Dopo una prima valutazione dei curriculum che devono essere inviati alla mail personale@sienambiente.it, i candidati faranno un colloquio con i responsabili di Sienambiente per approfondire le competenze e verificare i requisiti. In particolare, il candidato per Abbadia deve avere esperienza nella conduzione dei mezzi meccanici che nell’impianto vengono utilizzati per il trattamento dei rifiuti.
 
“Le conoscenze e competenze ambientali dal punto di vista normativo, tecnico e operativo sono un elemento centrale nel lavoro di Sienambiente – ha spiegato Fabio Menghetti, direttore tecnico di Sienambiente – I cosiddetti green jobs per noi sono una realtà consolidata da molti anni, una presenza quotidiana coerente con la nostra mission e alla nostra attività che dà un importante contributo in un’ottica di transizione verso l’economia circolare. Nel nostro lavoro è importante, a tutti i livelli, il continuo aggiornamento sia rispetto ai mutamenti normativi del settore, sia rispetto alle nuove tecnologie che adottiamo nei nostri impianti per rendere sempre più efficienti, e quindi più sostenibili, i processi produttivi”.
 
Per avere dei buoni tecnici ambientali il primo passo è quello della formazione. Con questo presupposto  Sienambiente ha confermato, anche per l’anno accademico 2020/2021, il suo impegno nell’ambito dei corsi della Fondazione ITS Energia e Ambiente. Il percorso di studio proposto agli studenti riguarda le attività specifiche sulla gestione dei rifiuti, dal recupero di energia al trattamento dei materiali provenienti da raccolta differenziata. Sienambiente svolgerà delle docenze specifiche nell’ambito del corso “Tecnico superiore per impianti e produzione di energia nell’economia circolare”.
 
Il contratto relativo all’impianto di Abbadia è a tempo determinato (6 mesi) con possibilità di ulteriori proroghe.  Il testo integrale del bando è pubblicato sul sito http://www.sienambiente.it e sui canali social di Sienambiente.